la condizione femminile in iran e in india

le donne in iran spesso lavorano in ufficio

le donne in iran spesso lavorano in ufficio

Già, parlare di condizione femminile in paesi come Iran e India potrebbe essere un’azzardo, un argomento piuttosto complesso che solo chi ha un certo spessore culturale possa trattare. Ed in effetti è così, mi sono accorto però che tante persone hanno un’idea alquanto tragica o a volte incompleta verso quello che le donne in Iran e India vivono quotidianamente che in entrambi i casi non pare turbi loro l’esistenza in quanto è la loro cultura.

Infatti quando io nomino Iran, molti di voi in questo momento lo stanno associando a scenari di possibili guerre, al terrorismo organizzato o un paese che sta a punto di produrre una bomba atomica per non specificati obbiettivi. E’ chiaro che tutto ciò rispecchia al vero,  almeno da vedere in quello che la tv di stato trasmette, ovvero spot propagandistici con chiare allusioni alla bomba atomica, alla distruzione dell’America (USA) ecc.. . Naturalmente, e veniamo al dunque, alcuni di voi staranno pensando pure a quelle povere donne iraniane costrette ad indossare un velo, a coprirsi quelle parti ritenute peccaminose dalla religione islamica. Magari qualcuno è pure convinto che vengano maltrattate a priori solo perché donne. Ecco questo è il punto!!!, in India le donne che appartengono alle caste più basse delle società vengono maltrattate a priori solo perché donne, e allora facendo due conti approssimativi possiamo dedurre che, l’India è il paese con il maggior numero di donne maltrattate dell’intero pianeta.

una donna in India

una donna in India

Le donne in India svolgono i lavori più duri, nell’edilizia come nell’agricoltura, all’interno di cucine, ecc., subendo le prepotenze dei superiori, non parliamo poi delle violenze carnali che fortunatamente non lasciano inosservata la popolazione che ultimamente scende in piazza a protestare, episodi di palpeggiamento invece, rimangono un usanza molto diffusa dai giovani  macisti indiani. Ci sarebbe pure da aprire un capitolo a parte per quanto riguarda gli infanticidi di bambine, tuttora di moda e nessuno ne parla.

Però ora facciamo due passi indietro e torniamo in Iran perché là, la faccenda forse è più complessa, infatti certe usanze per noi occidentali vengono interpretate come mancanza di diritti civili, mi riferisco al velo ad esempio. Ebbi l’opportunità di parlare di questa questione spinosa con diverse donne, le quali mi hanno riferito che per loro non è un obbligo verso la legge, ma bensì un obbligo verso la loro cultura e religione stessa. Le donne in Iran ricevono un buon livello d’istruzione e sono una risorsa importante per il paese, a loro vengono affidati compiti importanti, sono maestre e impiegate, hanno una responsabilità enorme. Di certo le più anziane in Iran ricorderanno quando non vi era obbligo di coprire la nuca, e forse sarebbe più democratico lasciare libero arbitrio in fatto di velo, ma forse in futuro qualche cosa cambierà, quando il regime abbasserà i toni, è bello immaginare che pure le donne iraniane  potranno indossare per esempio una minigonna, ma non è altrettanto bello immaginare i maschi che a quel punto non saranno più timorosi nei confronti della legge islamica che ora prevede la pena capitale per chi commette violenze carnali.

Infine, immaginatevi di dover vivere una seconda volta e di essere donna,  dove vorreste rinascere in Iran o in India?.

cooltext1453633075 (1)

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...