Svelato mistero: perché i backpacker amano Don Det

Si Phan Do, anche conosciuto come l’arcipelago “delle 4000 isole” è una complessa formazione di isolette, alcune di dimensioni notevoli quindi abitate, Don Khong è la più grande delle 4000 isole. Ottima base per esplorare l’arcipelago è la città di Muang Khong, dove è possibile organizzare qualsiasi tipo di escursione in barca, ma i backpacker sembrano preferire la ben più piccola isola di Don Det, perchè?, Don Det conserva il fascino di semplici guest house di legno sulle sponde del fiume, ma soprattutto conserva la tolleranza alla marjiuana e sarà per questo motivo che i backpacker a Don Det si fermano per giorni?

boulevard di Don Det

boulevard di Don Det

Fra gli angusti sentieri di Don Det c’è un susseguirsi di guest house, ristoranti e bar dove non è raro vedere persone fumando un “joint”, magari sdraiati su un’amaca ascoltando musica reggae, sono gli stessi isolani ad offrire loro la marijuana, mantenendo una tradizione di “isola tollerante”. In questo clima di libertà si respira pace e armonia con la vita lenta degli isolani, è ovvio che la marijuana gioca un ruolo fondamentale nel successo che l’isola scaturisce fra i backpacker, infatti si viene qui anche per questo e chi non fuma apprezza comunque l’aria un po’ “hippy” rimanendo qualche giorno in tranquillità.

A Don Det, in ogni caso, è possibile fare escursioni in Kayak o escursioni in barca, magari alla ricerca dei sempre più rari delfini del Mekong, una specie in pericolo di estinzione. Una delle escursioni che va per la maggiore però, è nella vicina isola di Don Khon collegata a Don Det attraverso il ponte francese costruito durante l’epoca coloniale. Anche Don Khon ha numerose possibilità di alloggio, ma non esercita la stessa attrazione fatale di Don Det, il motivo mi pare scontato. Normalmente i backpacker visitano l’isola di Don Khon in giornata, per vedere le cascate di Khone phapheng, le più estese del sud est asiatico.

cascate di Khone phapheng, Laos del sud

cascate di Khone phapheng, Laos del sud

Per tanto sei sei intenzionato a visitare il Laos e ti piace fumare, Don Det sarà la tua isola felice, un pezzo di Giamaica nel sud est asiatico, mi pare importante ricordare che in Laos la detenzione di qualsiasi stupefacente è illegale e sono previste pene severe, anche se generalmente si patteggia una cospicua multa. Diciamo che… se proprio non riesci a rinunciare a un “joint” è meglio farlo a Don Det… dove la marjiuana è ancora largamente tollerata.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...